Array

Come caffeina influisce sulla caffeina – 8 gradini

Alcuni prodotti alimentari sono composti da caffeina, una sostanza che, oltre ad essere un diuretico che aiuta a eliminare liquidi trattenuti, agisce come stimolante del sistema nervoso. Spesso ci riferiamo la caffeina solo con il caffè, ma è anche presente in bevande analcoliche come la coda, nel cioccolato, in alcune infusi e persino alcuni farmaci. Anche se non succede nulla di consumarlo, farlo con eccesso può causare diversi effetti collaterali qualsiasi cosa vantaggiosa per la salute.

Prendere prodotti con caffeina è anche normale tra le gravidanze, consumerli circa il 90% delle donne soprattutto per combattere l’affaticamento o la sonnolenza che possono verificarsi durante i primi mesi di gestazione. Se sei interessato a sapere come caffeina colpisce in gravidanza, non dimenticare di leggere il seguente articolo perché in uncomo.com ci avviciniamo alle chiavi che ti aiuteranno a sapere cosa è meglio per te e il tuo futuro bambino. Fai attenzione!

Il consumo di caffeina può diventare dannoso, o meno, in gravidanza se è consumato in eccesso. Ma quanto è troppo? Generalmente, i medici consigliano di non prendere più di 200 grammi di caffeina al giorno, che equivale a circa tre piccole tazze di caffè. Se in se stessi stai consumando questa sostanza, è meglio che tu non superi questa misura, anche se l’ideale smetterà di bere la caffeina durante i mesi di gravidanza.

D’altra parte, devi tenere presente che il livello di caffeina può variare a seconda del tipo di caffè o del cibo. Ad esempio, i caffè arabi contengono minore quantità di detta sostanza rispetto ai caffè colombiani o messicani, quindi se prendi qualcuno di quest’ultimo, dovresti ridurre ulteriormente la porzione.

Assunzione di oltre 200 grammi di caffeina al giorno può aumentare il rischio di aborto, specialmente durante i primi mesi di gestazione, quindi è importante evitare il consumo quando possibile. Si verifica questo rischio poiché la sostanza può attraversare la placenta e raggiungere direttamente il feto che, poiché ha ancora un metabolismo minuscolo e immaturo, non è in grado di eliminarlo. Ricorda che la caffeina è considerata un farmaco morbido.

D’altra parte, consumare la caffeina durante la gravidanza in grandi quantità può anche modificare il buon sviluppo del feto e la sua crescita. Questa sostanza stimolante provoca la contrazione dei vasi sanguigni, che può portare al bambino ad avere difficoltà respiratorie e che i nutrienti sufficienti non raggiungano.

Il corpo adulto richiede fino a 6 ore per eliminare gli effetti della caffeina, ma nel caso di una donna incinta, questo processo può essere dilatato fino a 18 ore, quindi i rischi degli effetti collaterali possono aumentare in misura maggiore. Di per sé, la caffeina può causare disagio allo stomaco alla mamma futura, poiché la sostanza stimola il rilascio di acidi nello stomaco.

Mentre i medici raccomandano evitando prodotti alimentari ricchi di caffeina durante la gravidanza, non è vero che il bambino svilupperà un problema. Ricorda che puoi consumare, durante la gravidanza, una quantità ridotta di caffeina. L’equivalenza dei 200 grammi al giorno è il seguente:

  • 3 piccole tazze di caffè
  • 6 tazze
  • 6 tazze
  • 8 lattine di refresco
  • 400 grammi di cioccolato

Naturalmente non è consigliabile ingerire tutti questi prodotti in La sua interezza, ma è importante sapere che se si consumano, ad esempio, 2 piccole tazze di caffè non dovresti mangiare una tavoletta di 300 grammi di cioccolato o 2 lattine di soda, poiché probabilmente stai superando la dose suggerita.

Come abbiamo detto sopra, la caffeina agisce come uno stimolante del sistema nervoso centrale. L’alto consumo, può causare stress, irritabilità, gastrite, mal di testa e alterazioni cardiache, motivo per cui è consigliabile ridurlo indipendentemente dal tuo stato, ma essere incinta, con molto altro motivo.

Se non riesci a passare senza la dose giornaliera di caffeina, ti consigliamo di sostituirlo da erbe e infusioni prive di detta sostanza, come piastrelle, menta o camomilla. Nel caso di voler continuare a consumare caffè, cioccolato o rinfreschi con caffeina, dovresti abituarti al tuo corpo per ridurre la dose a poco a poco. È anche importante che la quantità di caffeina sia piccola o nullo durante il periodo di allattamento al seno, dal momento che al seno è possibile trasmetterlo anche al bambino. Sarà meglio sostituito da frutta, latte o succhi d’acqua.

Ricorda che tutti gli eccessi sono cattivi. Il controllo del consumo di caffeina contribuirà al buon sviluppo del tuo bambino e migliorerà la tua salute. Pensaci!

Questo articolo è semplicemente informativo, in critico. Non abbiamo facoltà di prescrivere qualsiasi trattamento medico o eseguire qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare da un medico in caso di presentare qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere più articoli simili a come caffeina colpisce in gravidanza, ti consigliamo di inserire la nostra categoria sanitaria di famiglia.

.

Related Stories

Llegir més:

Come scegliere un podologo sportivo: cosa dovresti sapere

Prendersi cura della salute dei piedi quando si esegue lo sport è...

Come scegliere un caregiver per una persona anziana –...

Stai pensando di assumere qualcuno per prendersi cura di uno amato? Quando...

Come scegliere le scarpe del piedino diabetico – 6...

Diabetes implica una serie di complicazioni tra cui il piedino diabetico si...

Come scegliere un umidificatore – 6 passaggi

Mentre è vero che l'eccessiva umidità è dannosa per il corpo, gli...

Come scegliere le scarpe giuste – 6 passaggi

Non è solo una questione di progettazione, la scelta di calzature adeguate...

Come scegliere le scarpe in terza età – 5...

Scelta delle scarpe anziane negli anziani diventando particolare importanza, poiché mentre invecchiamo...