Array

Come combattere l’ansia del lavoro – 9 passaggi

riunioni, obiettivi mensili che dobbiamo raggiungere, il desiderio di uno stipendio migliore, il carattere del capo, il carico di lavoro quotidiano, l’aumento che non viene, è responsabile, resistere alla concorrenza, lascia i problemi personali a casa e mantenere un atteggiamento corretto. Ti sembra familiare? Questi sono i principali trigger di ansia del manodopera, quella sensazione di angoscia, pressione e stress che afferra il nostro fisico e la nostra mente e talvolta ci impediscono di pensare e recitare.

In generale, l’ansia del lavoro può scatenare una depressione che è spesso confusa con il malcontento di lavorare in un sacco di stress o condizioni precarie. Per evitare che questa condizione generare il caos emotivo e di salute, è meglio imparare a controllarlo. Se vuoi sapere come combattere l’ansia da lavoro, leggi questi consigli che offriamo qui, in Unomo.

L’ansia è una risposta dall’organismo che reagisce a una chiamata di avviso che manda il nostro cervello. Quando questo allarme è spesso attivato e senza una causa di apparente pericolo è riassunto che la persona sta soffrendo di ansia. Ora, l’ansia del lavoro è quella stessa meccanismo di difesa dell’Agenzia, ma che risponde a paura o stress di una situazione lavorativa che di solito non possiamo risolvere.

Per combattere l’ansia del manodopera, è necessario essere consapevoli del fatto che è il lavoro o le situazioni intorno allo stesso che innesca il disagio inspiegabile che in molte occasioni le persone non sanno come definire. Pertanto è necessario analizzare se quella sensazione di soffocamento, paura, nervi dello stomaco o palpitazioni venga sempre presentato che c’è un problema o un conflitto di lavoro.

Per sapere se soffre di ansia da lavoro devi sapere quali sono i sintomi dell’ansia. Di solito i sintomi più comuni sono preoccupati, schiaccianti, palpitazioni, desiderio di fuggire, sensazione di paura o pericolo, pensieri negativi, vertigini, tremori, difficoltà a respirare, annegamento, difficoltà concentrandosi, affaticamento e stato di avviso costante, tra gli altri.

Molte volte lo stress è così forte che quando abbiamo un problema, non siamo in grado di trovare una soluzione o addirittura analizzare se è nelle nostre mani per risolvere l’imprevisto. Per combattere l’ansia del lavoro è necessario che la coscienza prevale, consentendo che quando viene presentato un problema, ci chiediamo se possiamo fare qualcosa per risolverlo o se è nelle nostre mani cambiando il corso. Se la risposta è sì, combattere l’ansia del lavoro facendo ciò che devi fare, ma al tuo ritmo. Se la risposta è no, annulla immediatamente che riguarda nel tuo cervello: non c’è niente da fare.

Per combattere l’ansia del lavoro devi organizzare il tuo tempo. Molte volte riteniamo di avere così tanto lavoro che è meglio prendere il letto in ufficio. Bene, non lo fa, organizza i tuoi compiti per le priorità e prima di rimuovere quelle che sono più importanti. Se ritieni che il tuo carico di lavoro sia eccessivo e hai fatto e modificato ciò che è alla tua portata, allora non aver paura di parlare con il tuo capo e chiedere più tempo per completare le tue funzioni.

A questo proposito puoi anche prendere in considerazione la delegazione, chiedere a un dipendente per chiedere aiuto o dire il tuo capo di cui hai bisogno dell’aiuto di un assistente. Non sentirti insicuro per chiedere aiuto, se ritieni di aver bisogno che è la cosa più sensata che puoi fare per combattere l’ansia del lavoro.

Quando senti che i sintomi stanno per apparire, attaccarli. Come? Ci sono molti modi in cui possiamo controllare l’ansia del lavoro prima che raggiunga il suo punto più alto. La cosa migliore che puoi fare è uscire a pochi minuti e camminare, respirare aria pura, camminare e attivare la circolazione del tuo corpo, analizzare le persone o semplicemente guardare la borsa delle auto ti aiuterà a schiarirti la mente, evita i pensieri negativi e scomparire sintomi.

Puoi anche prendere un’infusione per la calma d’ansia, ricorda un momento della tua vita che ti rende molto felice, pensa alla persona che ami, ascolta la tua canzone preferita, ridi solo se è sdraiata o mangiare un cioccolato, Tutte queste azioni Ansia calman e viene controllata.

Se vuoi combattere l’ansia del lavoro che non dovresti chiudere. È necessario alleviare te stesso ed esprimi come ti senti, quali sono le tue preoccupazioni e quali sono le tue paure. Conversare con il tuo partner o con un amico fidato è uno dei modi migliori per trovare chiarezza mentale ed essere in grado di vedere le cose come sono e non come la nostra mente ci guarda di bassi.

può sembrare impossibile ottenere più tempo dai tuoi giorni, ma se vuoi combattere l’ansia del lavoro è necessario. Non tutto può essere il lavoro. Prima o dopo andare in ufficio si consiglia di esercitare, perché l’esercizio fisico aiuta a produrre ormoni del benessere per la salute mentale, che ti permetterà di drenare lo stress, rilassarsi, dissipare i problemi e trovare la tranquillità. Vai avanti, con mezz’ora sarà sufficiente.

nei fine settimana non lavori, né pensi del lavoro. La vita è una e non può ruotare attorno alle tue responsabilità del lavoro. Devi cercare uno spazio per te ed è per questo che ci sono il sabato e la domenica. Sale da casa, cammina all’aperto, divertirsi, condiviso con il tuo partner, con la famiglia, con gli amici, vai al cinema, leggi all’aperto: le opzioni sono infinite e consentono alla tua mente di disconnettersi dalle preoccupazioni e ti prepara ad assumere la settimana in arrivo in un modo migliore.

Combattere l’ansia del lavoro è possibile se impariamo a dare le cose che meritano l’importanza. Chiediti quotidianamente quanto sia importante ciò che sei preoccupato per la tua salute a rischio. Se ritieni di non poter combattere l’ansia del lavoro o che le crisi sono così forti che non puoi controllarle, non aver paura di chiedere aiuto da un esperto, parlare e problemi di viso è la prima cosa che dovremmo fare per uscire loro.

Questo articolo è semplicemente informativo, in cralnazione.it Non abbiamo facoltà di prescrivere qualsiasi trattamento medico o eseguire qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare da un medico in caso di presentare qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere articoli simili come combattere l’ansia del lavoro, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di salute mentale.

.

Related Stories

Llegir més:

Come scegliere un podologo sportivo: cosa dovresti sapere

Prendersi cura della salute dei piedi quando si esegue lo sport è...

Come scegliere un caregiver per una persona anziana –...

Stai pensando di assumere qualcuno per prendersi cura di uno amato? Quando...

Come scegliere le scarpe del piedino diabetico – 6...

Diabetes implica una serie di complicazioni tra cui il piedino diabetico si...

Come scegliere un umidificatore – 6 passaggi

Mentre è vero che l'eccessiva umidità è dannosa per il corpo, gli...

Come scegliere le scarpe giuste – 6 passaggi

Non è solo una questione di progettazione, la scelta di calzature adeguate...

Come scegliere le scarpe in terza età – 5...

Scelta delle scarpe anziane negli anziani diventando particolare importanza, poiché mentre invecchiamo...