Come curare i cereali nella vulva – i migliori trattamenti!

Hai notato un brufolo o un nodulo nella tua zona vaginale e stai cercando dei trattamenti per eliminarlo? Prima di ciò, è importante sapere a cosa è dovuto il loro aspetto, perché sebbene il più delle volte i brufoli genitali non costituiscano un grave problema di salute, in altri, ea seconda delle loro caratteristiche, possono essere la conseguenza di qualche tipo di infezioni o malattie sessualmente trasmissibili. In questi ultimi casi occorre prestare molta attenzione ai sintomi che accompagnano le lesioni cutanee presenti sui genitali. Presta attenzione a questo articolo di OneHOWTO in cui ti mostriamo come curare i brufoli sulla vulva a seconda della loro causa originale. Tuttavia, in caso di dubbio, è meglio consultare il proprio ginecologo.

Potresti anche essere interessato: perché ho un brufolo nell'indice della vagina

  1. Brufoli sulla vulva da depilazione
  2. Brufoli fungini sulla vulva
  3. Brufoli sulla vulva dovuti all'HPV
  4. Brufoli sulla vulva da altre malattie sessualmente trasmissibili
  5. Brufolo in vagina o bartolinite?

Brufoli sulla vulva da depilazione

In molte occasioni, la comparsa di un brufolo sulla vulva è sintomo di follicolite (infiammazione e infezione superficiale acuta del follicolo pilifero) causata dalla depilazione dalla zona intima. Quello che succede, in questo caso, è che i capelli crescono sotto la pelle e non possono venire in superficie, il che finisce per infettare e infiammare il follicolo pilifero, dando origine a un brufolo che appare rosso, infiammato e con pus. . Oltre a questo, anche i peli incarniti oi peli incarniti nell'area vaginale possono causare un bel po' di dolore e disagio.

Successivamente, mostriamo quali sono i passaggi da seguire per curare i brufoli sulla vulva causati dalla follicolite che compare a seguito della depilazione:

  • Prima di tutto, è importante osservare in che stato si trova il grano. Se vedi che è molto gonfio e rosso, ti provoca molto dolore o hai una grave infezione, sarà essenziale che tu vada dal medico in modo che possa trattarlo usando le procedure appropriate. Potrebbe essere prescritto un farmaco antibiotico per l'infezione o l'applicazione di un farmaco locale. Il medico valuterà invece la possibilità se sia necessario rimuovere i peli incarniti attraverso un semplice intervento che viene eseguito in regime ambulatoriale.
  • Non dovresti spremere o provare a far scoppiare il brufolo, poiché ciò potrebbe portare a un'infezione più grave. Una buona soluzione è applicare impacchi di acqua calda sull'area in modo che i peli incarniti vengano a galla da soli. Per fare questo, devi solo immergere una garza in acqua calda e adagiarla sulla grana per circa 5 o 10 minuti. Puoi anche usare una garza imbevuta di un infuso di camomilla o malva, poiché entrambe le piante sono ottime per combattere infiammazioni e batteri.

In aggiunta a quanto sopra, ti consigliamo di prendere in considerazione alcune misure che possono aiutarti a prevenire questo tipo di brufoli prima di depilare la tua zona intima:

  • Prima della ceretta, lavare la zona vaginale con acqua e un sapone a pH neutro o un sapone intimo specifico. Pertanto, i pori si apriranno più facilmente e si eviteranno possibili infezioni.
  • La rasatura dei peli pubici con una lama è il metodo che provoca più peli incarniti, quindi è importante che se hai intenzione di raderti in questo modo, utilizzi una schiuma da barba e una lama con più lame e strisce di gel integrate nella testina .
  • Evitare la rasatura a secco e rimuovere sempre i peli seguendo la direzione della loro crescita.
  • Se hai intenzione di fare la ceretta a freddo, cerca di non usare la stessa striscia o fascia più volte.
  • Al termine della depilazione, idratare bene la pelle nella zona con una crema idratante per il corpo.

Brufoli fungini sulla vulva

Se hai diversi brufoli sulle labbra genitali e all'interno della vagina e, inoltre, hai prurito, bruciore e irritazione, è molto probabile che sia dovuto a un'infezione fungina. Il fungo Candida albicans è il microrganismo più frequente che di solito causa questo tipo di infezione vaginale, che si verifica quando questo lievito cresce eccessivamente nella zona vaginale.

Tra le cause più comuni di questa condizione, troviamo il consumo di antibiotici, la debolezza del sistema immunitario, l'obesità, il diabete, i cambiamenti ormonali, la gravidanza o l'uso di prodotti per l'igiene intima aggressivi e irritanti.

Altri sintomi che possono avvisarti di avere un fungo vaginale sono i cambiamenti nelle secrezioni vaginali, che sono bianche, dense e acquose, e il disagio durante la minzione o il sesso.

In questo caso, il trattamento per i brufoli nella vagina dovrebbe essere il seguente:

  • Inizia il trattamento antimicotico utilizzando farmaci antimicotici , che possono essere prescritti come creme, supposte o supposte vaginali o pillole. È necessario seguire le istruzioni mediche e non interrompere il trattamento prematuramente.
  • Si consiglia inoltre di sospendere temporaneamente i rapporti sessuali fino alla completa guarigione dell'infezione, poiché esiste il rischio che l'uomo presenti anche sintomi di funghi genitali dopo il rapporto sessuale.
  • Per non peggiorare i sintomi e prevenire nuove infezioni, si raccomandano misure come: mantenere la zona vaginale pulita e asciutta, evitare lavaggi, non usare prodotti per l'igiene aggressivi, usare il preservativo in tutti i rapporti sessuali, indossare biancheria intima di cotone e controllare la glicemia livelli in caso di diabete.

Nel seguente articolo di OneHOWTO, puoi vedere più in dettaglio come curare l'infezione vaginale da lievito.

Brufoli sulla vulva dovuti all'HPV

È importante differenziare i brufoli dalle verruche nella vagina, poiché queste ultime sono lesioni che possono essere causate dal papillomavirus umano (HPV) , una delle malattie sessualmente trasmissibili più comuni oggi. Le verruche genitali si diffondono facilmente entrando in contatto diretto con la pelle di una persona portatrice di HPV e si caratterizzano per essere una specie di protuberanze o masse dello stesso colore della pelle, morbide al tatto e che possono apparire isolate o in gruppi. insieme formando una specie di grappolo. Nelle donne, di solito compaiono all'interno della vagina, sulla pelle intorno alla vagina o sulla cervice.

Nel caso in cui sospetti che i brufoli presenti in vagina possano corrispondere a verruche genitali, dovresti rivolgerti al tuo ginecologo per sottoporti agli esami del caso. Se la diagnosi è confermata, è importante tenere presente che non esiste una cura definitiva per l'HPV, ma esistono trattamenti per eliminare queste verruche e controllare i sintomi, questi sono i seguenti:

  • Applicazione di farmaci topici nell'area interessata.
  • Applicazione di acido tricloroacetico nella zona con verruche. Questo trattamento può essere eseguito solo da un medico professionista.
  • Assunzione di farmaci antivirali per combattere il virus HPV o farmaci per rafforzare il sistema immunitario.
  • Altre procedure o tecniche per rimuovere le verruche genitali come crioterapia, laser, elettrocauterizzazione o chirurgia.

Oltre a un trattamento adeguato, dovrebbero essere evitati i rapporti sessuali mentre sono presenti le verruche per prevenire il contagio o la reinfezione.

Brufoli sulla vulva da altre malattie sessualmente trasmissibili

Esistono altre malattie sessualmente trasmissibili che possono causare lesioni cutanee nella zona vaginale e far pensare che siano semplici brufoli, anche se la verità è che in questo caso hanno un aspetto diverso e hanno caratteristiche specifiche.

Herpes genitale

Una di queste malattie sessualmente trasmissibili è l'herpes genitale , che è causato dal virus dell'herpes simplex di tipo 2 e si manifesta attraverso la comparsa di una specie di piccole vesciche piene di un liquido trasparente . Inoltre, queste lesioni causano dolore e di solito si verificano sulle labbra, sulla vagina, sulla pelle intorno all'ano, sulla cervice, sulle cosce o sui glutei. Altri sintomi che possono accompagnare queste vesciche sono dolori muscolari, febbre, perdita di appetito, linfonodi ingrossati all'inguine e disagio durante la minzione.

Per curare l'herpes genitale, la persona colpita deve assumere farmaci antivirali , come l'aciclovir o il valaciclovir, che aiutano a combattere il virus che causa e a guarire le vesciche più rapidamente.

Mollusco contagioso

Questa è una malattia sessualmente trasmissibile causata da un virus della famiglia Poxvirus che provoca la comparsa di papule o noduli simili a perle sulla pelle dei genitali, della parte interna della coscia o dell'addome. In questo caso, le lesioni cutanee sono indolori e inizialmente si può vedere una piccola protuberanza, che può trasformarsi in un nodulo color carne con una fossetta al centro.

Il trattamento del mollusco contagioso può includere l'uso di farmaci antivirali, la rimozione del curettage delle lesioni cutanee o la rimozione delle lesioni cutanee mediante crioterapia o laser.

Brufolo in vagina o bartolinite?

Infine, è anche importante prestare attenzione a una condizione che potrebbe farti credere di avere un brufolo nella vagina, come la bartolinite. Questo si riferisce all'infiammazione delle ghiandole di Bartolini, situate ai lati dell'apertura vaginale, che di solito si verifica a causa di infezioni batteriche o malattie sessualmente trasmissibili. Quando si verifica l'infiammazione di una di queste ghiandole, la donna può sentire un nodulo rotondo e tenero su una delle labbra genitali proprio accanto all'apertura vaginale. Inoltre, se c'è un'infezione, un tale nodulo può causare un forte dolore quando si è seduti, si cammina o si fa sesso.

Per curare la bartolinite, dovresti consultare un ginecologo e sottoporti a esami appropriati. Quando la causa è un'infezione batterica, verranno prescritti farmaci antibiotici per uccidere l'agente patogeno. Possono anche essere prescritti antidolorifici e antinfiammatori per ridurre i sintomi. Puoi vedere molti più dettagli nell'articolo Come trattare la bartolinite.

Immagine: bartholinitis.org

Questo articolo è puramente informativo, in oneHOWTO non abbiamo il potere di prescrivere alcun trattamento medico o fare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a rivolgerti a un medico nel caso in cui si presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come curare i brufoli sulla vulva: i migliori trattamenti , ti consigliamo di visitare la nostra categoria Salute della famiglia.

Related Stories

Llegir més:

Come trattare la malattia di Crohn con integratori naturali

Un modo semplice per curare il morbo di Crohn è con integratori naturali....

Come trattare la dispnea – 7 passaggi

La dispnea è intesa come mancanza di respiro o sensazione di mancanza di respiro....

Come trattare la diarrea del viaggiatore – 6 passaggi

Tra il 40 e il 60% delle persone che si recano nei paesi...

Come trattare la diarrea

Nel corso della nostra vita, abbiamo tutti sofferto di diarrea in una o più...

Come trattare la guarigione del colon – 6 passi

Se si soffre di sindrome dell'intestino irritabile (IBS), inclusa la colite ulcerosa, il...