Array

Come curare una bruciatura del motociclo – 7 gradini

Quando camminiamo su una moto o stiamo semplicemente camminando sul marciapiede siamo esposti a un leggero tocco con il tubo di scarico caldo di una motocicletta ci provoca una bruciatura dolorosa. In generale, queste lesioni sono di solito un secondo grado ustioni, poiché la Blister della pelle con la ferita, tuttavia, ci sono casi in cui l’ustione è il terzo grado e si verifica la perdita del tessuto. La cosa più importante è partecipare alla ferita in tempo, ecco perché in questo articolo di critico.it ti dico come curare una bruciatura della moto.

Per curare una moto bruciarlo è importante disinfettare la ferita prima che si formasse l’ampolla, quindi la cosa più raccomandabile è che bagnava un cotone con un po ‘di acqua ossigenata e fare alcuni tocchi nella ferita, prendendo molta attenzione al È ora di toccare, dal momento che queste ustioni di solito causano una bruciatura insopportabile.

Una volta che la bruciatura della motocicletta ha disinfettato, è consigliabile posizionare la garza bagnata sulla ferita, per alleviare la combustione e impedire che il calore continuasse a penetrare per penetrare gli strati della pelle. Idealmente, utilizzare una garza sterilizzata inumidita con acqua purificata e lasciare stare nella bruciatura.

Il modo migliore per curare una bruciatura della motocicletta è applicare la soluzione marina nella ferita, quindi pulire con una garza e spruzzando nuovamente con questa soluzione e aspettarsi che si asciughi. La soluzione marina è ideale per il trattamento di questo tipo di ustioni perché aiuta a rigenerare il tessuto evitando un’infezione.

Dopo aver curato la motocicletta Burn con soluzione marina, è importante bendarsi la ferita con le scanalature per evitare un nuovo sfregamento o un contatto con qualsiasi agente esterno che può infettare la ferita. La cura deve essere fatta ogni giorno, due volte al giorno, fino a quando non migliorerò.

è importante, come in ogni ustione di secondo grado, prendersi cura della fiale. Questo non può essere sfruttato da allora il derma sarebbe nuovamente esposto alle infezioni. Le vesciche, anche se non sembrano, rappresentano una protezione per il tessuto ferito della pelle e la cosa più raccomandata è lasciarli deflarsi da soli.

Una volta che il blister è stato sganciato e la ferita inizia a sembrare rigenerata, la cosa più conveniente è quella di applicare una calendula o un unguento di aloe vera per rigenerare meglio il tessuto, idratare e impediscimi di formare una cicatrice. Puoi rendere i cubetti di Aloe Vera per trattare facilmente la tua moto.

Mentre si consiglia una ferita da bruciare moto, è consigliabile coprire l’infortunio solo con garza ed evitare di sfregamento, quindi si consiglia di non utilizzare alcun tipo di abbigliamento nell’area che è stata interessata.

Questo articolo è semplicemente informativo, in cralnazione.it Non abbiamo facoltà di prescrivere qualsiasi trattamento medico o eseguire qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare da un medico in caso di presentare qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere più oggetti simili a come curare una bruciatura della moto, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di salute della famiglia.

.

Related Stories

Llegir més:

Come scegliere un podologo sportivo: cosa dovresti sapere

Prendersi cura della salute dei piedi quando si esegue lo sport è...

Come scegliere un caregiver per una persona anziana –...

Stai pensando di assumere qualcuno per prendersi cura di uno amato? Quando...

Come scegliere le scarpe del piedino diabetico – 6...

Diabetes implica una serie di complicazioni tra cui il piedino diabetico si...

Come scegliere un umidificatore – 6 passaggi

Mentre è vero che l'eccessiva umidità è dannosa per il corpo, gli...

Come scegliere le scarpe giuste – 6 passaggi

Non è solo una questione di progettazione, la scelta di calzature adeguate...

Come scegliere le scarpe in terza età – 5...

Scelta delle scarpe anziane negli anziani diventando particolare importanza, poiché mentre invecchiamo...