Come differenziare un’influenza da un freddo – 3 passaggi

Che l'influenza e il raffreddore compaiano in inverno è una cosa tipica e motivo di molte consultazioni in farmacia, ambulatori e ospedali, per questo vogliamo spiegare molto chiaramente quali sono le differenze più importanti tra un'influenza e un raffreddore .

L' influenza e il raffreddore sono malattie di origine virale ma l'agente causale è diverso e di conseguenza anche i sintomi lo sono.

Potrebbe interessarti anche: Come si diffonde l'influenza Passaggi da seguire:

1:

In primo luogo elencheremo quali sono le principali caratteristiche dell'influenza:

  • L' influenza è un'infezione virale acuta delle prime vie respiratorie che compare improvvisamente accompagnata da febbre tra 38º e 40º ed è accompagnata da una sensazione di dolore muscolare, stanchezza, tosse secca, dolore durante la deglutizione e malessere generale.
  • La causa dell'influenza è il virus dell'influenza, che è caratterizzato da un'elevata capacità di mutazione, cioè cambia forma di volta in volta, da qui l'importanza di vaccinarsi contro l'influenza ogni anno nei gruppi a rischio.
  • Essendo il contagio dell'influenza , di solito occorrono da 1 a 3 giorni prima della comparsa dei sintomi.
  • L' influenza di solito richiede un riposo a letto per 3 giorni, anche se alcune persone hanno bisogno di 1 o 2 settimane.
  • Le complicazioni che l' influenza può causare sono bronchite e polmonite. Nei bambini può portare a otite e bronchiolite.
  • I sintomi dell'influenza sono dolori ossei e febbre superiore a quella del raffreddore.

Due:

Caratteristiche del freddo :

  • Il comune raffreddore o influenza è una malattia virale delle vie respiratorie che spesso provoca infiammazioni delle prime vie aeree (naso, cavità nasali, laringe, trachea e bronchi) e generalmente non provoca febbre .
  • Gli agenti che causano il raffreddore più comuni sono il rinovirus e il coronavirus. A seconda della stagione, predomina l'uno o l'altro.
  • I sintomi del raffreddore sono la comparsa di starnuti, muco liquido, acquoso e abbondante, prurito e secchezza della gola, congestione nasale e malessere generale.
  • In un paio di giorni, il prurito alla gola scompare, le secrezioni nasali si addensano e possono anche essere purulente. La tosse può comparire intorno al 4° o 5° giorno, quando i sintomi nasali scompaiono, e durare 1 o 2 settimane.
  • La gravità dell'infezione dipenderà dal periodo di incubazione, che può variare da 1 a 10 giorni, il più tipico è di 24-72 ore.
  • Il raffreddore ha un'evoluzione autolimitante, cioè si risolve da solo, dopo 3 o 4 giorni la febbre inizia a diminuire, i sintomi si attenuano e, se non insorgono complicazioni, scompaiono in un massimo di 7 giorni.
  • Bisogna anche fare attenzione a differenziare un raffreddore da un'allergia primaverile.

3:

Con questa spiegazione completa puoi già identificare se ciò di cui soffri è un raffreddore o un'influenza. Si consiglia di rivolgersi al proprio medico di famiglia o al farmacista abituale per spiegare i sintomi che si hanno e per prescrivere un farmaco appropriato.

Questo articolo è puramente informativo, in oneHOWTO non abbiamo il potere di prescrivere alcun trattamento medico o fare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a rivolgerti a un medico nel caso in cui si presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come distinguere l'influenza dal raffreddore , ti consigliamo di visitare la nostra categoria Salute della famiglia.

Related Stories

Llegir més:

Come trattare la malattia di Crohn con integratori naturali

Un modo semplice per curare il morbo di Crohn è con integratori naturali....

Come trattare la dispnea – 7 passaggi

La dispnea è intesa come mancanza di respiro o sensazione di mancanza di respiro....

Come trattare la diarrea del viaggiatore – 6 passaggi

Tra il 40 e il 60% delle persone che si recano nei paesi...

Come trattare la diarrea

Nel corso della nostra vita, abbiamo tutti sofferto di diarrea in una o più...

Come trattare la guarigione del colon – 6 passi

Se si soffre di sindrome dell'intestino irritabile (IBS), inclusa la colite ulcerosa, il...