Array

Come fermare la formazione dei keloidi – 6 passaggi

Keloidi sono cicatrici fibrose e fibrose che si formano dopo una sana lesione della pelle. A differenza delle normali cicatrici appiattite e sbiadite nel tempo, i keloidi sono ingombranti, cupola o artiglio, rosso rosa e aspetto luminoso. Inoltre, tendono a crescere oltre i confini di una ferita originale, e di solito, non sono ridotti spontaneamente, essendo in grado di causare prurito o sensibilità al tatto. Soprattutto, presentano problemi estetici, specialmente quando sono formati in faccia, nel lobo dell’orecchio dopo una perforazione, o spontaneamente sul petto o sul retro. Sebbene la chirurgia, le iniezioni di corticosteroidi e compressione, sembrano essere i metodi più aggressivi, tali trattamenti sono imprecisi e non sempre riusciti. Se preferisci non optare per un intervento chirurgico, almeno inizialmente, ci sono metodi, alcune alternative tradizionali e altre alternative – che potrebbero aiutare a ridurre e prevenire la formazione di keloidi.

resistono alla tentazione di graffiare la formazione dei costi. Grattare le croste stimola la produzione di collagene, un componente del tessuto cicatriziale. Una volta che la crosta cade, idratano la pelle attorno alla cicatrice di sviluppo. Se si sviluppa un cheloide, i trattamenti topici possono ridurre l’infiammazione e la crescita del cheloide. Mederma, un gel topico a base di estratti di cipolle e impianti di allium, può alleggerire e migliorare la superficie della cicatrice, secondo il sito web dei rimedi della casa. Il sito raccomanda di applicare il gel da tre a quattro volte al giorno, mentre la cicatrice è ancora nuova.

Aggiungere alimenti ricchi di vitamina E nella tua dieta. È stato dimostrato che la vitamina E o il tocoferolo si trovano nei pomodori e nei peperoni accelera il processo di guarigione del corpo. Inoltre, i bioflavonoidi e gli antiossidanti contenuti nei frutti hanno un antibatterico, fibrinolitico, rilascio di rilascio antistaminico e effetti antiproliferativi nelle cellule normali e maligne. I Keloidi non sono considerati tumori malvagi, quindi non rispondono agli interferoni e ai farmaci chemioterapici utilizzati nella lotta contro il cancro maligno. Quercetina, un potente bioflavonoide, può essere trovato su cipolle, mele, vino rosso e tè nero, spiega l’emanedicina.

Pratica buona Igiene con la pulizia della ferita e del vestito. Se la ferita è aperta, copre con una garza pulita. Se la cicatrice inizia a diventare queloide, parlare con il tuo dermatologo sul trattamento migliore che puoi eseguire. Mentre i keloidi non rispondono sempre a un certo trattamento, il medico può suggerire due o tre metodi che dovrebbero essere utilizzati in combinazione. Ad esempio, nel 50% dei casi in cui la rimozione chirurgica è stata scelta nel trattamento dei keloidi, la cicatrice è tornata e, a volte in modo più aggressivo. Tuttavia, quando la chirurgia era associata a pillole in silicone, terapia di compressione (benda di pressione per l’uso per lunghi periodi di tempo) e iniezioni di corticosteroidi, i tassi di successo sono migliorati in modo significativo.

Considerare ricorrere a trattamenti alternativi, come il massaggio olistico. Come la terapia di compressione, il massaggio ha dimostrato che riduce la coesione delle fibre di collagene che formano il tessuto cicatriziale. Aumenta la circolazione dell’area, allevia il dolore e la tenuta e ammorbidisce la cicatrice. Oltre ai massaggi, le applicazioni topiche dell’olio di lavanda, dell’olio di sandalo e dell’aligerano dell’aligeno e migliorano la struttura della cicatrice.

prende misure preventive se è incline alla formazione dei keloidi. In generale, se tu o un membro della tua famiglia è incline allo sviluppo di Keloidi, evita gli interventi o procedure o procedure elettive della pelle come la perforazione. Inoltre, evitare di fumare sigaretta e prendere il sole. Entrambi contribuiscono ai cambiamenti nella pelle che riducono la produzione di collagene sano, contribuiscono all’invecchiamento precoce e la causa dell’ossidazione dei radicali liberi sulla pelle che influenzano la pelle del processo di rigenerazione naturale.

Comprendi la predisposizione genetica della tua famiglia. La massima incidenza dei keloidi si trova in popolazioni nere e asiatiche. Infatti, keloidi aggressivi, noto anche come Keloidi «morbosi».

Questo articolo è semplicemente informativo, in cralnazione.it Non abbiamo facoltà di prescrivere qualsiasi trattamento medico o eseguire qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare da un medico in caso di presentare qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se si desidera leggere articoli simili su come fermare la formazione dei keloidi, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di malattie e effetti collaterali.

.

Related Stories

Llegir més:

Come scegliere un podologo sportivo: cosa dovresti sapere

Prendersi cura della salute dei piedi quando si esegue lo sport è...

Come scegliere un caregiver per una persona anziana –...

Stai pensando di assumere qualcuno per prendersi cura di uno amato? Quando...

Come scegliere le scarpe del piedino diabetico – 6...

Diabetes implica una serie di complicazioni tra cui il piedino diabetico si...

Come scegliere un umidificatore – 6 passaggi

Mentre è vero che l'eccessiva umidità è dannosa per il corpo, gli...

Come scegliere le scarpe giuste – 6 passaggi

Non è solo una questione di progettazione, la scelta di calzature adeguate...

Come scegliere le scarpe in terza età – 5...

Scelta delle scarpe anziane negli anziani diventando particolare importanza, poiché mentre invecchiamo...