Come trattare l’idrocele – 3 passaggi

L'idrocele provoca l'infiammazione di uno o entrambi i testicoli e questo può causare dolore e intenso disagio al paziente. Sebbene questo tipo di condizione di solito scompaia da sola, è vero che se senti questo tipo di dolore ai testicoli dovrai andare da uno specialista per esaminare la tua situazione e consigliarti il ​​modo migliore di agire. In questo articolo su questo sito ti spiegheremo come trattare l'idrocele, scoprendo i modi più comuni che vengono utilizzati per alleviare i sintomi e far scomparire il dolore.

Potrebbe interessarti anche: Come trattare il melasma Passaggi da seguire:

uno:

Questo tipo di condizione è più comune nei neonati che negli uomini adulti. Il motivo è che durante lo sviluppo del feto è possibile che i dotti dei testicoli si chiudano e il liquido che deve defluire dall'addome si blocchi nello scroto, producendo così infiammazione e disagio.

Tuttavia, l'idrocele può anche essere causato dal corpo del paziente che produce liquidi in eccesso e non può drenare correttamente (questo è particolarmente vero nei pazienti anziani). Può anche essere dovuto a infiammazioni o lesioni al testicolo.

In questo sito ti mostriamo come fare un autoesame testicolare.

Due:

Su questo sito ti consigliamo, se da qualche giorno senti dolore nella zona dei testicoli, vai da un medico in modo che possa fare un esame personalizzato. Tieni presente che per curare l'idrocele è essenziale controllare il tuo corpo e identificare lo scroto gonfio. Può darsi che questa condizione sia correlata a un'ernia inguinale e lo specialista sia incaricato di determinarne l'origine.

Uno dei test che farà il medico è puntare una torcia sui testicoli per applicare la tecnica della transilluminazione , cioè per poter vedere se lo scroto è pieno di liquido trasparente quando si applica un leggero contrasto. È anche normale che, per confermare la diagnosi, venga eseguita un'ecografia .

3:

Abbiamo già indicato all'inizio dell'articolo che la cosa più comune è che l'idrocele finisce per scomparire da solo. Inoltre, è anche probabile che, se la persona che ne soffre non prova disagio, possa conviverci perché non sono dannosi per la salute a meno che non siano infetti.

Non appena il paziente avverte dolore, è ora di iniziare a curare l'idrocele . Una delle opzioni per curarlo è rimuovere il liquido che si è accumulato nello scroto con un'incisione praticata con un piccolo ago che lo risucchierà. Dopo questo intervento vengono solitamente iniettati farmaci sclerosanti che hanno lo scopo di chiudere l'apertura dei dotti.

Tuttavia, la tecnica più comune per trattare questa condizione è attraverso un intervento chirurgico noto come idrocelectomia e che riesce a rimuovere il rivestimento del sacco e, quindi, a correggere il problema.

Questo articolo è puramente informativo, in oneHOWTO non abbiamo il potere di prescrivere alcun trattamento medico o fare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a rivolgerti a un medico nel caso in cui si presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come trattare l'idrocele , ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie ed effetti secondari.

Related Stories

Llegir més:

Come trattare la malattia di Crohn con integratori naturali

Un modo semplice per curare il morbo di Crohn è con integratori naturali....

Come trattare la dispnea – 7 passaggi

La dispnea è intesa come mancanza di respiro o sensazione di mancanza di respiro....

Come trattare la diarrea del viaggiatore – 6 passaggi

Tra il 40 e il 60% delle persone che si recano nei paesi...

Come trattare la diarrea

Nel corso della nostra vita, abbiamo tutti sofferto di diarrea in una o più...

Come trattare la guarigione del colon – 6 passi

Se si soffre di sindrome dell'intestino irritabile (IBS), inclusa la colite ulcerosa, il...