Origine e storia dell’aglio

L'aglio, il cui nome scientifico è Allium Sativum, è il bulbo di una pianta perenne annuale della famiglia delle Liliaceae, alla quale appartengono anche altri noti ortaggi come la cipolla o il porro.

E' una pianta che difficilmente ha fiori (possono essere verdastri, biancastri o rosati) che non ha fusto e quindi le sue foglie nascono direttamente dal bulbo sotterraneo, il bulbo è detto capo d'aglio ed è formato da una busta bianca Contiene da 8 a 12 bulbilli, popolarmente conosciuti come spicchi d'aglio, che misurano circa 1,5 centimetri di larghezza e 2-3 centimetri di lunghezza. Ogni spicchio d'aglio pesa tra 5 e 9 grammi.

L'aglio è molto utilizzato, non solo come ingrediente molto comune in cucina ma come uno dei migliori rimedi naturali che abbiamo a nostra disposizione.

Ma sai qual è l'origine e la storia dell'aglio? In questo articolo su questo sito te lo spieghiamo.

Potrebbe interessarti anche: Come eliminare il sapore dell'aglio dagli alimenti Indice

  1. Origine e storia dell'aglio
  2. L'origine dell'aglio come alimento medicinale
  3. Proprietà salutari dell'aglio

Origine e storia dell'aglio

La specie di aglio che conosciamo oggi (Allium sativum) deriva dalla specie botanica Allium longicuspic, una varietà endemica dei paesi dell'Asia centrale che diede origine all'idrato che oggi conosciamo come aglio comune , che si diffuse nel Mar Mediterraneo raggiungendo Grecia, dove veniva usato fin dall'antichità.

L'espansione dell'aglio dalla sua origine ad oggi è stata vertiginosa ma ha anche avuto qualche difficoltà, principalmente per il suo sapore forte e potente e per l'alito che ci lascia dopo averlo ingerito. Come curiosità menzioneremo che alcuni templi dell'antica Grecia ponevano il veto a quelle persone che avevano precedentemente consumato aglio.

Il termine latino "sativum" significa letteralmente "coltivato" e fu durante il predominio dell'Impero Romano nell'area oggi denominata Europa (dal III secolo a.C. al IV secolo d.C.) che iniziò la coltivazione dell'aglio e questo alimento divenne un quotidiano parte della dieta come condimento.

Oltre a ciò, e anche se in seguito parleremo nello specifico dell'origine dell'aglio come rimedio medicinale , già i romani ne intuivano le proprietà e veniva usato dagli assaltatori come alimento antisettico, corroborante ed energetico.

Anche la storia dell'aglio in Spagna ha attraversato tempi più difficili, poiché nel XIV secolo il suo uso era vietato ai gentiluomini, sempre per l'alito che lasciava dopo l'ingestione. Questo fatto si riflette in alcune citazioni di opere letterarie spagnole importanti come Don Chisciotte, di Miguel de Cervantes. Fortunatamente, nel corso del XIX e XX secolo, il consumo di questo importante e salutare alimento in Spagna si è normalizzato, diventando un alimento di prim'ordine anche in altri paesi come l'Italia e la Francia.

L'origine dell'aglio come alimento medicinale

Il considerato padre della medicina allopatica, Ippocrate, affermava "fa che la tua medicina sia cibo e il cibo la tua medicina" e questa attività terapeutica di alcuni alimenti è particolarmente evidente nell'aglio, il più potente rimedio medicinale contro molteplici disturbi e condizioni.

L'uso dell'aglio come rimedio medicinale è documentato dal terzo millennio aC dall'antico Egitto. Le incisioni trovate nella Piramide di Cheope a Giza mostrano che i faraoni egizi davano l'aglio ai lavoratori delle loro piramidi affinché rimanessero sani e forti. Nel Papiro di Ebers, datato 1.700 aC, sono descritti rimedi salutari che includono la pianta dell'aglio , infatti si ritiene che questo alimento sia diventato sacro a questa cultura.

Più lontanamente nella cronologia, nei testi di Erodoto, Teofrasto, Aristotele, Plinio, Galeno e Dioscoride, l'aglio è nominato come alimento medicinale.

Altri usi dell'aglio come rimedio naturale per la salute si trovano nell'impero bizantino, infatti, nel medioevo l'aglio era ufficialmente incluso nella farmacopea come medicinale per ulcere e mal d'orecchi , essendo usato anche per neutralizzare veleni e tossici.

Nel VII secolo la prestigiosa Scuola di Salerno lo inserì tra le medicine più rispettate.

A titolo di curiosità, diremo che l'aglio è arrivato in America alla fine del XV secolo dagli spagnoli, ed è attualmente un alimento molto utilizzato nel continente americano.

Proprietà salutari dell'aglio

Non dovrebbe sorprenderci che l'aglio sia stato usato come medicinale efficace fin dall'antichità, poiché attualmente sappiamo che questo alimento contiene più di 2000 componenti attivi (oli volatili, composti organosolforati, flavonoidi, fibre, vitamine, fruttosani, quercetine … ) che gli conferiscono le seguenti principali proprietà medicinali:

  • Ha attività antibatterica e antisettica.
  • Migliora la circolazione , fluidifica il sangue e previene la formazione di coaguli.
  • Abbassa il colesterolo cattivo o LDL e aumenta il colesterolo buono o HDL.
  • Agisce come antiossidante a livello cardiaco, contrastando gli effetti dannosi dei radicali liberi.
  • Riduce il rischio di cancro.
  • Oltre ad agire come un ottimo battericida, è attivo anche contro i virus e contro alcuni tipi di funghi.
  • Stimola la risposta immunitaria dell'organismo.
  • Grazie a uno dei suoi principali componenti attivi, l'allicina, l'aglio è utile anche per ridurre la pressione alta.
  • Accorcia il periodo di convalescenza in caso di raffreddore.
  • Migliora il controllo del diabete.
  • Migliora il dimagrimento se accompagnato da una dieta sana ed equilibrata e da un regolare esercizio fisico.
  • L'aglio ha attività diuretica , il che significa che aumenta l'eliminazione renale dei liquidi e quindi aiuta ad eliminare le tossine accumulate nel nostro organismo.
  • Favorisce una corretta digestione in quanto stimola il fegato, la cistifellea e il pancreas
  • Per le sue proprietà battericide, antimicotiche e antivirali, può essere utilizzato come trattamento adiuvante nei pazienti con AIDS per ridurre il rischio di infezioni opportunistiche.

Infine, per concludere l'interessante origine dell'aglio e la sua lunga storia dai tempi remoti ai giorni nostri, commenteremo che la Spagna è il primo paese produttore in Europa e il quarto nel mondo, il primo paese nella produzione di aglio è la Cina.

Se desideri leggere altri articoli simili a Origine e storia dell'aglio , ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cibi e bevande.

Related Stories

Llegir més:

Come trattare la malattia di Crohn con integratori naturali

Un modo semplice per curare il morbo di Crohn è con integratori naturali....

Come trattare la dispnea – 7 passaggi

La dispnea è intesa come mancanza di respiro o sensazione di mancanza di respiro....

Come trattare la diarrea del viaggiatore – 6 passaggi

Tra il 40 e il 60% delle persone che si recano nei paesi...

Come trattare la diarrea

Nel corso della nostra vita, abbiamo tutti sofferto di diarrea in una o più...

Come trattare la guarigione del colon – 6 passi

Se si soffre di sindrome dell'intestino irritabile (IBS), inclusa la colite ulcerosa, il...