Quali sono i benefici della vitamina E

La vitamina E , essenziale per il nostro corpo, è un potente antiossidante che aiuta a proteggere gli acidi grassi nel nostro corpo e a mantenerci in salute contro alcune malattie. Per le sue proprietà è conosciuta come la vitamina della vita e della giovinezza, in quanto aiuta a combattere l'invecchiamento cellulare, favorendo l'aspetto di pelle e capelli.

In sostanza, vitamina E è il termine utilizzato per un totale di 8 composti liposolubili. Per questo lo possiamo trovare in cibi ricchi di grassi , soprattutto insaturi, come oli, noci e alcune verdure.

È molto popolare sentire che la vitamina E fa bene alla pelle e che è anche bene assumerla ogni giorno. In questo articolo imparerai i benefici della vitamina E e alcuni dei miti che la circondano. Scopri come sfruttare le proprietà di questo incredibile antiossidante in un HOWTO!

Potrebbe interessarti anche: La vitamina E fa ingrassare? Indice

  1. A cosa serve la vitamina E?
  2. Benefici della vitamina E
  3. Benefici della vitamina E sulla pelle
  4. Alimenti con vitamina E
  5. Vitamina E in capsule

A cosa serve la vitamina E?

Come altri nutrienti, la vitamina E è una sostanza che svolge funzioni chiave nel corpo. Il principale ha a che fare con il suo potere antiossidante. Questa è forse una delle funzioni più note della vitamina E. In poche parole, questa vitamina protegge le cellule, e quindi i tessuti di tutto il corpo, da sostanze chiamate radicali liberi.

Vitamina E come antiossidante

I radicali liberi sono sostanze rilasciate durante il metabolismo cellulare, in cui un atomo si unisce a un altro per completare il suo numero di elettroni. Il problema è che quando ciò accade, gli atomi diventano instabili e possono accumularsi in un processo chiamato stress ossidativo [1] .

È questo processo che può causare danni alle cellule. Nel tempo, i radicali liberi causano i sintomi dell'invecchiamento, come le rughe della pelle . Inoltre, è stato anche scoperto che facilitano lo sviluppo di alcune malattie della degenerazione cellulare, come l'Alzheimer, il cancro, le malattie del sistema immunitario, il Parkinson, il diabete, tra gli altri. I radicali liberi si trovano anche nell'inquinamento atmosferico o nel fumo di tabacco.

La vitamina E, essendo un antiossidante, è uno dei nutrienti che aiuta l'organismo a combattere gli effetti dei radicali liberi. È per questo motivo che i suoi benefici sono stati legati alla prevenzione dell'invecchiamento e alla comparsa delle rughe. Inoltre, sebbene non ci siano studi medici conclusivi, si ritiene anche che aiuti nella rapida guarigione delle ferite e nella scomparsa degli inestetismi della pelle .

Benefici della vitamina E

Oltre alla sua funzione antiossidante, la vitamina E è anche legata a molti dei processi che il corpo attraversa per funzionare correttamente. Infatti, le cellule utilizzano la vitamina E per interagire tra loro, quindi la funzione di questo composto arriva fino al livello molecolare . Tra i suoi vantaggi, possiamo trovare i seguenti:

Aiuta a combattere le infezioni

La vitamina E aumenta la produzione di cellule del sangue. Inoltre, rafforza il sistema immunitario e lo stimola, aiutando così a prevenire le infezioni virali e batteriche, soprattutto negli anziani. D'altra parte, la vitamina E ha anche dimostrato di avere un ruolo efficace nella lotta contro l'asma e le allergie [2] .

Previene i coaguli di sangue

La vitamina E allarga i vasi sanguigni , permettendo al sangue di passare senza che si formino coaguli. Allo stesso tempo, aiuta l'organismo a utilizzare efficacemente la vitamina K, che è responsabile della funzione opposta: far coagulare correttamente il sangue quando ne ha bisogno.

Previene i danni ai nervi e ai muscoli

Il ruolo della vitamina E nel ridurre al minimo lo stress ossidativo aiuta anche a mantenere sano il sistema nervoso, prevenendo l'insorgenza di malattie come la demenza e l'Alzheimer . Aiuta anche lo sviluppo cognitivo dei bambini. Per questo motivo, una carenza di vitamina E nell'infanzia e nella vecchiaia può causare danni al sistema neuronale e motorio.

Protegge le membrane biologiche

Questo composto protegge le membrane biologiche dei nervi, dei muscoli e del sistema cardiovascolare, prolunga inoltre la vita dei globuli rossi e svolge un ruolo essenziale nell'aiutare il nostro corpo ad assorbire e utilizzare la vitamina A.

Protegge organi importanti

Alcuni organi ricevono direttamente i benefici della vitamina E. Ad esempio, aiuta a ridurre gli effetti dannosi del fumo di sigaretta sui polmoni. D'altra parte, riduce gli effetti dell'alcol sul fegato, aiuta a prevenire i problemi coronarici causati dall'ipertensione e dal colesterolo, oltre a combattere la degenerazione cellulare nel cervello.

Conosciuta anche come tocoferolo, la vitamina E è un buon diuretico e favorisce chi soffre di problemi di circolazione, riducendo crampi e pesantezza. Allo stesso modo, può aiutare i diabetici a regolare i loro livelli di zucchero.

Benefici della vitamina E sulla pelle

Per tutte le qualità che abbiamo citato sopra, la vitamina E viene spesso utilizzata nei trattamenti per la pelle . È uno dei componenti più popolari delle creme antietà e di altre lozioni e oli. Pertanto, molte persone sono convinte che l'uso della vitamina E migliori l'aspetto della pelle.

Inoltre, la radiazione solare libera i radicali liberi nelle cellule, soprattutto nella pelle, quindi la vitamina E è anche in grado di proteggerci dai raggi UV del sole e dai loro effetti dannosi sulla salute della pelle.

La maggior parte di noi può ottenere la vitamina E di cui abbiamo bisogno dagli alimenti che la contengono. Basta consumarli per sfruttare i benefici di questo composto vitaminico per la pelle. Tuttavia, può essere applicato anche direttamente attraverso creme, lozioni o maschere fatte in casa. Per questo, puoi utilizzare la polvere delle capsule di vitamina E. Se vuoi saperne di più, non esitare a consultare i nostri articoli su come realizzare maschere con vitamina E e come applicare la vitamina E sulla pelle.

Alimenti con vitamina E

Per sfruttare tutti i benefici dell'assunzione di vitamina E , non c'è niente di meglio che consumare cibi che la contengono. La vitamina E naturale è più potente ed efficace di quella contenuta negli integratori alimentari, quindi con una dieta equilibrata sarai in grado di vedere tutto l'impatto positivo che questo nutriente ha sul tuo corpo. Alcuni degli alimenti che contengono vitamina E sono:

  • Oli come olio di girasole, olio d'oliva, olio di girasole, olio di soia o olio di mais.
  • Verdure a foglia verde come broccoli e spinaci
  • Frutta a guscio come arachidi, pistacchi e nocciole.
  • Avocado e altre verdure ricche di grassi insaturi .

Se vuoi conoscere tutti gli alimenti ricchi di questo composto, non esitare a visitare il nostro articolo dove discutiamo di tutti gli alimenti ricchi di vitamina E.

La vitamina E fa ingrassare?

Non ci sono prove che la vitamina E faccia ingrassare. La verità è che le vitamine non forniscono calorie, quindi nessuna di esse provoca un aumento di peso da sola. Gli alimenti ricchi di vitamina E possono anche avere un carico calorico elevato, il che potrebbe spiegare perché si pensa che faccia ingrassare. Per saperne di più su tutti i dettagli di questo mito, puoi visitare il nostro articolo La vitamina E fa ingrassare?

Vitamina E in capsule

È molto comune sentire parlare di integratori di vitamina E. Sono comunemente consumati da coloro che vogliono ottenere maggiori benefici o hanno difficoltà ad assorbire la vitamina nel corpo. Tuttavia, è necessario prendere precauzioni. L'assunzione di una dose superiore a quella raccomandata può causare seri problemi di salute, poiché aumenta il rischio di emorragie e sanguinamento eccessivo.

Vitamina E: dose giornaliera consigliata

La vitamina E sintetizzata in laboratorio è diversa da quella consumata negli alimenti, quindi anche le dosi consigliate sono diverse. In totale, si raccomanda di assumere un totale di 15 mg al giorno di vitamina E negli adulti. Quando si tratta di integratori, il limite massimo è di 1.100 UI al giorno.

Vitamina E: eccessi e controindicazioni

La vitamina E è in realtà una delle vitamine meno tossiche là fuori. Per questo motivo, sono rari i casi di sovradosaggio di vitamina E o di ipervitaminosi E. Quando si verifica, il paziente può soffrire di sintomi come vertigini, dolore addominale, gas, ipertensione e sanguinamento. Uno studio della Johns Hopkins University negli Stati Uniti ha scoperto che il consumo di troppa vitamina E è associato a un aumentato rischio di morte prematura.

Inoltre, se la persona assume anticoagulanti o antipiastrinici , non è consigliabile assumere vitamina E, poiché aiuta ad espandere i vasi sanguigni e aumenta il rischio di sanguinamento. Inoltre, le persone con emofilia non dovrebbero assumere integratori di vitamina E.

D'altra parte, la vitamina E può interrompere o diminuire l'effetto dei trattamenti chemioterapici e radioterapici per il cancro.

Consumare vitamina E con moderazione può essere molto benefico per la salute per tutti i motivi spiegati in questo articolo. Tuttavia, è necessario farlo in modo responsabile . Controlla la quantità di vitamina E che consumi quotidianamente e fai sempre attenzione a non assumerne troppa in capsule. Approfitta di tutte le cose buone della vitamina E senza eccessi!

Questo articolo è puramente informativo, in oneHOWTO non abbiamo il potere di prescrivere alcun trattamento medico o fare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a rivolgerti a un medico nel caso in cui si presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Quali sono i benefici della vitamina E , ti consigliamo di visitare la nostra categoria Medicinali e integratori.

Consigli

  • Ricorda che una dieta equilibrata è la chiave per una corretta alimentazione
  • Quando si mangia, l'equilibrio è importante, non dovresti consumare vitamine in eccesso in quanto potrebbero essere dannose per il tuo corpo

Riferimenti

  1. Lobo, V., Patil, A., Phatak, A., Chandra, N.. (2010). Radicali liberi, antiossidanti e alimenti funzionali: impatto sulla salute umana . Estratto il 12 luglio 2019 dal National Institutes of Health. Disponibile su: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3249911/
  2. Lee Young, G. Nim Han, S. . (2018). Il ruolo della vitamina E nell'immunità . Estratto il 12 luglio 2019 dal National Institutes of Health. Disponibile su: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6266234/

Bibliografia

  • Ufficio degli integratori alimentari. (2016). Vitamina E. Scheda informativa per i consumatori . Estratto il 12 luglio 2019 dal National Institutes of Health Disponibile all'indirizzo: https://ods.od.nih.gov/factsheets/VitaminE-DatosEnEspanol/

Related Stories

Llegir més:

Come trattare la malattia di Crohn con integratori naturali

Un modo semplice per curare il morbo di Crohn è con integratori naturali....

Come trattare la dispnea – 7 passaggi

La dispnea è intesa come mancanza di respiro o sensazione di mancanza di respiro....

Come trattare la diarrea del viaggiatore – 6 passaggi

Tra il 40 e il 60% delle persone che si recano nei paesi...

Come trattare la diarrea

Nel corso della nostra vita, abbiamo tutti sofferto di diarrea in una o più...

Come trattare la guarigione del colon – 6 passi

Se si soffre di sindrome dell'intestino irritabile (IBS), inclusa la colite ulcerosa, il...